La nostra idea di Micro-Fulfillment

La nuova soluzione di micro-fulfillment con il magazzino automatizzato di OTO Solutions

Una nuova soluzione che inizia a richiamare molta attenzione su di sé è il sistema di micro-fulfillment (MF).

Questi sistemi automatizzati sono installati in spazi ridotti, dentro delle città, per esempio, nel magazzino dei negozi e sono d’aiuto nel soddisfare gli ordini online, oltre a rifornire gli scaffali del negozio, soddisfacendo tutte le nuove esigenze del omnicanale .

I magazzini merci divengono così dei veri e propri magazzini automatizzati e centri di smistamento ordini efficienti, con flessibilità nel dimensionamento, e con soluzioni più adatte alle nuove aspettative dei clienti.

Le caratteristiche di un sistema di micro-fulfillment

Per funzionare in modo ottimale un sistema di micro-fulfillment dovrebbe avere buone prestazioni in termini di:

 

  • Densità di stoccaggio: è una delle caratteristiche essenziali di questi sistemi. Un sistema di micro-fulfillment, installato in magazzini esistenti, molti con una superficie compresa fra gli 700 e i 2.500 metri quadrati, deve necessariamente avere un’elevata densità di stoccaggio, sia nel numero di SKU, sia nel volume delle merci.

 

  • Throughput: sono necessarie prestazioni adeguate per poter rifornire il negozio e preparare gli ordini online evitando che si verifichino colli di bottiglia. Ad ogni modo in questo tipo di sistema non sono necessarie le altissime prestazioni dei centri di distribuzione poiché servendo un’area geografica più ristretta il volume degli ordini online è inferiore.

 

  • Tempo di risposta: insieme alla densità di stoccaggio, questa è una delle caratteristiche che ogni grande sistema di micro-fulfillment deve possedere. 

Questi sistemi devono fornire tempi di risposta adeguati a:

  • Clicca e ritira” e “ritiro in automobile”: una volta che l’ordine è pronto il sistema deve conservarlo fino all’arrivo del cliente. Una volta che questi arriva al negozio, il tempo di consegna dei suoi colli dev’essere nell’ordine di secondi, non di minuti. I negozi possono ottenere questo risultato immagazzinando i prodotti negli armadietti intelligenti, nelle torri automatiche o, meglio ancora, nello stesso sistema di micro-fulfillment.

 

  • Rifornimento degli scaffali nel negozio: La presenza di spazi vuoti rappresenta una criticità. Al fine di evitare la perdita di vendite è importante che i prodotti vengano collocati negli scaffali in tempi brevi. I negozi stanno già utilizzando robot per verificare la disponibilità dei prodotti sugli scaffali. Quando rilevano una rottura di stock, lanciano un messaggio al sistema indicando la necessità di riempire gli scaffali. Questa operazione richiede un tempo di risposta breve.

 

  • Consegna in trenta minuti: attori come Amazon, Carrefour e Kroger puntano ad una consegna di 30 minuti; ciò significa che gli articoli devono essere prelevati ed imballati pochi minuti dopo che il cliente ha effettuato l’ordine. In futuro i tempi di consegna saranno più brevi. A tal fine è necessario disporre di sistemi in grado di preparare gli ordini in pochissimi minuti, riconoscendo che soluzioni per l’ottimizzazione come il prelievo batch e l’aggregazione degli ordini non sono sempre possibili vista la necessità di procedere con l’ordine nel momento in cui arriva.

Settori di applicazione dei magazzini automatizzati con sistemi micro-fulfillment

I sistemi di micro-fulfillment con i magazzini automatizzati si stanno diffondendo oggi in svariati settori come quello:

  • Alimentare e supermarket
  • dell’elettronica con Best Buy,
  • della manutenzione della casa con The Home Depot.
  • farmaceutico e para-farmaceutico
  • dei ricambi auto

 

Questi sono solo alcuni esempi applicativi di una nuova soluzione logistica/gestionale per il vecchio “omnicanale” che sta diventando sempre più una realtà, e sempre meno un termine legato al marketing.

Contattaci

Vuoi scoprire come MFC può risolvere problemi specifici per la tua azienda? Scrivici.

     
    I have read and agree to the Privacy Policy